Carta del Docente

Spendi il tuo buono da noi per iPad, iMac, MacBook

Date e cumulabilità del bonus
I 500 € vengono accreditati agli aventi diritto sul borsellino elettronico presente nella Carta del Docente verso l'inizio dell'anno scolastico, ovvero entro le prime due settimane di settembre. Nel borsellino elettronico sono rimborsate anche le somme non spese negli anni precedenti, ma per quanto riguarda la cumulabilità del contributo ci sono delle regole ben precise da rispettare.

Gli insegnanti hanno tempo fino al 31 agosto per spendere il bonus docenti a loro riconosciuto per l'a.s. 2017-2018; dopodiché le somme residue saranno momentaneamente sospese per poi essere nuovamente accreditate nel borsellino elettronico in un secondo momento.
Nel dettaglio, il bonus non può essere cumulato all'infinito: infatti, i 500 euro andranno spesi entro il termine di due anni, pena la loro perdita. Quindi, quanto riconosciuto per l'a.s. 2017-2018 andrà speso entro il 31 agosto del 2019, mentre le somme residue dell'a.s. 2016-2017 andranno perse ad agosto di quest'anno.

Requisiti

Il bonus insegnanti 2018-2019 è un beneficio economico riservato solamente ai docenti titolari di una cattedra in una scuola pubblica di ogni ordine e grado.

Sono esclusi quindi sia gli insegnanti delle scuole private che i precari.


Sono compresi tra i beneficiari del bonus insegnanti, invece, coloro che sono diventati di ruolo grazie al Piano Straordinario assunzioni che hanno raggiunto la provincia di titolarità e a quelli che invece avranno un ruolo provvisorio tramite la Fase C.

Cosa comprare con il bonus di 500 €?

Il docente deve utilizzare la Carta del Docente per sostenere le proprie spese di aggiornamento e formazione. Ecco nel dettaglio cosa si può comprare con la Carta del docente.

Hardware e software

Nel bonus di 500 € per i docenti, rientra l'acquisto di alcuni hardware, utili per la propria formazione. Tra questi segnaliamo PC e computer portatili, palmari e tablet. Inoltre, nella Carta del Docente rientrano tutti quei software che riguardano delle specifiche esigenze formative del professore. Ad esempio, sono compresi nel bonus di 500 € tutti quei programmi contenenti enciclopedie, i vocabolari elettronici, i software per lo sviluppo di modelli matematici o di disegni tecnici e quelli per la videoscrittura.

Smartphone e componenti parziali

Gli smartphone, essendo dei dispositivi che hanno come finalità principale la comunicazione elettronica (e non la formazione del docente), non possono essere acquistati utilizzando il bonus di 500 €. Inoltre, nel bonus dei 500 € non rientrano tutte quelle componenti parziali dei dispositivi elettronici, come ad esempio le cartucce per la stampante, le webcam e le pennette USB.

top brand

  • Xerox
  • Apple
  • Roland
  • EIZO
  • Adobe
  • Hp
  • Asustor